Gabriella Nicosia

Professore associato di DIRITTO DEL LAVORO [IUS/07]
Ufficio: Via Gallo, 24 -Villa Cerami
Email: gnicosia@lex.unict.it




Gabriella Nicosia, catanese, sposata e mamma di due bambini, dopo aver conseguito, con il massimo dei voti (60/60),  il diploma di maturità classica presso il liceo classico statale Mario Cutelli, si è laureata con lode presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli studi di Catania, discutendo una tesi sui percorsi giurisprudenziali della Corte di Giustizia dell’UE in materia di lavoro delle donne e azioni positive.

Ha proseguito il proprio itinerario di ricerca scientifica presso la cattedra di Diritto del lavoro del medesimo Dipartimento, avendo vinto il Dottorato in Diritto del lavoro europeo. Ha completato i propri studi in Francia, sotto la guida del prof. Antoine Lyon-Caen, esaminando le dinamiche sistemiche della “evaluation des politiques publiques”.

Nel dipartimento di giurisprudenza dell’Ateneo di Catania è stata prima assegnista di ricerca, poi ricercatore confermato e successivamente, avendo conseguito la relativa abilitazione scientifica nazionale, Professore Associato di Diritto del lavoro. Grazie ai «pensieri lunghi» di Massimo D’Antona, l’ambito dei propri studi ha progressivamente abbracciato le tematiche del lavoro pubblico proprio a partire dagli anni  in cui veniva implementata la seconda privatizzazione del medesimo (1997-98). Ciò ha determinato il coinvolgimento pure nell’esperienza dei tavoli di studio ministeriali, prima per la disamina dei problemi applicativi della riforma degli anni 1997-98 (che aveva novellato il d.lgs 29/1993), sotto il coordinamento di Massimo D'Antona,  poi per la redazione del Testo unico sul pubblico impiego (oggi d.lgs 165/2001).

L’ambito dei propri interessi scientifici  si è successivamente esteso alle tematiche del lavoro dei minori, dello sciopero nei servizi pubblici essenziali, della somministrazione di lavoro, del mercato del lavoro, del contropotere sindacale nei luoghi di lavoro, della conciliazione lavoro/lavoro di cura e da ultimo alle problematiche applicative del jobs act.

Con il ridisegno della governance territoriale a seguito della abolizione delle Province, e contestualmente alla nomina come membro dei tavoli tecnici di studio attivati presso la Regione Siciliana, sono entrati nel novero delle tematiche indagate pure i complessi processi di trasferimento del relativo personale ed i percorsi di mobilità.

Il principale ambito di studio è rimasto, tuttavia, il rapporto di lavoro alle dipendenze delle amministrazioni ed in particolare della dirigenza pubblica, nelle proprie polimorfiche espressioni, le relative tipologie di responsabilità, la valutazione e il ciclo di gestione delle performance, nonché le relazioni sindacali. La feconda esperienza, prima come docente esterno e poi come docente interno della SNA (Scuola Nazionale dell’Amministrazione) ha costituito, a questo riguardo, un importante terreno di sperimentazione.

Ha molto approfondito i temi della valutazione delle performance, sia sotto il profilo della ricerca scientifica sia sotto quello dell’attività di implementazione dei modelli, grazie alla pluriennale attività in seno ai Nuclei di valutazione.

Monografie

    Dirigenze responsabili e responsabilità dirigenziali pubbliche, Collana della Facoltà di Giurisprudenza- Università di Catania – Giappichelli Editore, 2011, p. 1-246.

Saggistica

  1. Le responsabilità dirigenziali:  la riforma che non c’è e le norme interrotte, in corso di pubblicazione su LPA 2016.
  2.  El desistimiento de la relación laboral y del cargo de manager público, in  AA.VV.,  Martinez Ramirez, Romeo, Viqueira Pérez (a cura di), LA EXTINCIÓN DEL CONTRATO DE TRABAJO. Perspectiva comparada de las regulaciones italiana y española . p. 99-122, Valencia:Tirant Lo Blanch, 2016
  3. Onere della prova e "canone inverso" nel processo del lavoro, in: AA.VV., Processo del lavoro. p. 471-481, TORINO:Giappichelli, ISBN: 9788875242664, 2016.
  4. La riforma Renzi-Madia e l’alta dirigenza delle amministrazioni sanitarie: questioni e riflessioni, in  RIV. Giur. Lav., ISSN: 0392-7229, 2016.
  5. Le relazioni sindacali che verranno: riflessioni e questioni sul ruolo degli attori negoziali in sede decentrata nel disegno di riforma Renzi-Madia, in  Lav. pubbl. amm., 2015,  p. 633-646, ISSN: 1591-7681
  6. El desistimiento de la relación laboral y del cargo de manager público, in  I WP C.S.D.L.E. Massimo D'Antona, vol. 124, p. 1-22, Centro studi di diritto del lavoro europeo "Massimo D'Antona", ISSN: 1594-817X
  7. Dalle Province regionali  agli Enti di area vasta: la mobilità del personale e  l’implementazione problematica di una riforma nell’esperienza siciliana,  in Lav. Pubbl. Amm., 2014, n. 5.
  8. Il trasferimento del personale nella vicenda dell’istituzione delle Città metropolitane e dei liberi consorzi comunali: percorsi   orientamenti dei tavoli tecnici attivati dalla Regione Siciliana. – Il capitale umano e la prospettiva del giuslavorista. In Amministrazioneincammino, Luiss.
  9. Concorso e Carriera dei dipendenti pubblici, in M. Persiani, F. Carinci,  Trattato di Diritto del Lavoro, vol VIII, Cedam, p.  in corso di stampa, 2014.
  10. Valutare per risparmiare: strategie e best practices per una effettiva spending review nel settore pubblico, Lav. pubbl. amm.,  2013, p. 351-372.
  11. Con S. Mainardi, Poteri, area del debito esigibile e responsabilità dei dirigenti pubblici, in L. Fiorillo, A. Perulli, Il lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche, Giappichelli, Torino, 2013.
  12.  L'accesso nelle amministrazioni e la "carriera" dei dipendenti pubblici nel prisma delle procedure selettive e concorsuali, in Lav. pubbl. amm, ,  2012, p. 109-144, ISSN: 1591-7681
  13. Valutare per risparmiare: strategie e best  practices per la buona amministrazione, in Rassegna italiana della valutazione (RIV), 2012,  p. 65.
  14. La valutazione nelle amministrazioni pubbliche: oscurità normativa e delle prassi applicative. DIRITTI LAVORI MERCATI,  2012, p. 369-390, ISSN: 1722-7666
  15. Benessere organizzativo e best practices gestionali nel settore sanitario: spunti per una riflessione. In: In F.LIGUORI- A.ZOPPOLI (a cura di). La Sanità flessibile p. 267-278, NAPOLI:Editoriale Scientifica, ISBN: 9788863424492, 2012.
  16.  Reconciliation” and “Administration”: the work-life balance for women working in italian public administration, in  AA.VV. La costruzione dell'identità europea: sicurezza collettiva, libertà individuali e modelli di regolazione sociale.  vol. I, p. 313-332, TORINO:Giappichelli,  2012, ISBN: 9788834839041.
  17. La gestione della perfomance dei dirigenti pubblici: an, quando, quis e quomodo della misurazione  e valutazione individuale, in Carinci F., Mainardi,  (a cura di) , La terza riforma del lavoro nelle pubbliche amministrazioni commentario al decreto legislativo 27 ottobre 2009, n. 150, Ipsoa, 2011.
  18. Le responsabilità dirigenziale e disciplinare nella riforma Brunetta: due rette parallele destinate ad incontrarsi?, in Amoroso, Di Cerbo, Fiorillo, Maresca, (a cura di), Commentario, Il lavoro pubblico, Giuffrè, Milano, 2011.
  19. Efficienza, etica e “buona gestione”: nuovi paradigmi nel settore del lavoro pubblico, in Rivista  Giuridica del lavoro e della previdenza sociale,  n. 4,  2010, pp. 537 ss .
  20.  I dirigenti pubblici nella riforma Brunetta: più controllori o più controllati?, in Lavoro nelle Pubbliche amministrazioni,  2010, p. 323 ss.
  21. La gestione della perfomance dei dirigenti pubblici: an, quando, quis e quomodo della misurazione  e valutazione individuale, in WP C.S.D.L.E. MASSIMO D'ANTONA  vol. 103/2010.
  22. La valutazione della prestazione  dirigenziale e le connesse responsabilità. La responsabilità dirigenziale e la responsabilità disciplinare, in Carabelli U., Carinci M.T., (a cura di), Il lavoro pubblico in Italia, Cacucci, 2010.
  23.  I locali per l’attività sindacale: il “contropotere” dei lavoratori nell’unità produttiva, in Dir.lav.mercati,  2010, p. 849 ss.
  24.  Reconciliation” and “Administration”: the work-life balance for women working in italian public administration. In: AA.VV. WP C.S.D.L.E. MASSIMO D'ANTONA INT. vol. 75, p. 1-19, 2009.
  25. Il polimorfismo delle dirigenze pubbliche e la "buona amministrazione", In La dirigenza, AA.VV, Quaderni di diritto del lavoro e delle relazioni industriali, Utet,  2009, pp. 65-111.
  26. Il polimorfismo delle dirigenze pubbliche e la "buona amministrazione", su WP C.S.D.L.E. "Massimo D'Antona".IT - 81/2008, pp.1-62;  http://www.lex.unict.it/eurolabor/ricerca/wp/it/nicosia_n81-2008it.pdf
  27. Le opinioni della Corte Costituzionale su Spoils system, fiducia e imparzialità negli incarichi di funzione dirigenziale, in Il  Lavoro nelle  pubbliche  amministrazioni,  2005, p. 495 - 515.
  28. Tutela del prestatore di lavoro, esercizio del potere disciplinare e regime della solidarietà, in De Luca Tamajo, Santoro Passarelli (a cura di), Il nuovo mercato del lavoro, Padova, Cedam, pag. 350-379, 2007.
  29. La responsabilità dei dirigenti pubblici (Commento sub artt. 20, 21, 22, 26, 27), in Amoroso, Di Cerbo, Fiorillo, Maresca (a cura di), Commentario,  Diritto del lavoro, Il lavoro pubblico, Giuffrè,  2007, pp. 259-283.
  30. (coautore B. Caruso) Il confitto collettivo post moderno: lo "sciopero" dei lavoratori autonomi, in WP C.S.D.L.E. "Massimo D'Antona" .it, 43/2006; pp. 1-64.
  31. L'incerto confine tra la macro e la micro organizzazione del datore di lavoro pubblico nell'incarico di funzione dirigenziale, in Il lavoro nelle pubbliche amministrazioni, n. 2, 2005;  pp. 327-346.
  32. Gli atti di incarico dirigenziale tra normativa e applicazione giurisprudenziale: una lettura giuslavoristica; in Merloni e Pioggia (a cura di), Riforme organizzative e atti amministrativi, Maggioli, 2005; pp. 103-121.
  33.  La nuova disciplina della somministrazione di lavoro tra poteri datoriali e diritti del lavoratore in WP C.S.D.L.E. "Massimo D'Antona" N. 71/2005; pp. 1-32.
  34. La sostenibile leggerezza del confine tra sciopero e astensione collettiva dei lavoratori autonomi, sulla Rivista Italiana di diritto del lavoro ,  2004, pp. 121- 155.
  35. La Cassazione "blinda" la privatizzazione del rapporto di lavoro dirigenziale, Giornale di diritto amministrativo, n. 10, 2004,  p. 1095.
  36. L'alta dirigenza locale: il rapporto di lavoro del segretario comunale e provinciale, in F. Carinci e L. Zoppoli (a cura di), Commentario, Utet,  2004, pp. 1027-1041.
  37. La dirigenza statale tra fiducia, buona fede ed interessi pubblici, Giornale di diritto del lavoro e di relazioni industriali,  Rivista diretta da Gino Giugni,  2003, pp. 253-302. La dirigenza statale tra fiducia, buona fede ed interessi pubblici, Giornale di diritto del lavoro e di relazioni industriali,  Rivista diretta da Gino Giugni, pp. 253-302.
  38. La giurisdizione del Giudice ordinario sulla revoca degli incarichi dirigenziali al vaglio della Consulta: un freno alla riforma?, sul n. 1 de Il lavoro nelle pubbliche amministrazioni, 2001.
  39. I nuovi meccanismi di responsabilizzazione della dirigenza pubblica: gli incarichi di funzione dirigenziale, in Il Foro italiano, febbraio, 2001.
  40. La dirigenza sanitaria tra regime generale e regime speciale, in Il lavoro nelle pubbliche amministrazioni, 2000, 119.
  41.  Dossier sul Part-time sul numero 2/2000 della rivista telematica DML - on line.
  42. Contratti di lavoro, formazione professionale ed esperienza lavorativa: modelli giuridici ed evidenze empiriche, in A. Viscomi (a cura di), Minori e lavoro percorsi di una ricerca sul campo, Pubblicazione del Dipartimento di diritto dell'economia dell'organizzazione pubblica, economia e società, Facoltà di Giurisprudenza - Università degli Studi di Catanzaro "Magna Graecia", Catanzaro, 2000.
  43. Segnalazione del convegno di Parigi su: "La loi contre les exclusions: aspects de droit social" (20 novembre 1998). In Il diritto del mercato del lavoro, n. 1, 1999.
  44. Il trasferimento del dirigente pubblico per incompatibilità ambientale : i nuovi orizzonti aperti dal giudice ordinario, in Il lavoro nelle Pubbliche Amministrazioni, 1999, 130.
  45. "La dirigenza negli enti locali" sul numero speciale, della rivista Il lavoro nelle Pubbliche Amministrazioni, dedicato al Prof. Massimo D'Antona, n. 5 , 1999.
  46.  Qual è il titolare dei rapporti di lavoro del personale assunto dai Policlinici universitari per l'erogazione di attività assistenziale, in Il lavoro nelle Pubbliche Amministrazioni, 1998.
  47.  Percorsi della giurisprudenza in tema di rapporti tra RSU ed RSA nelle Pubbliche Amministrazioni, in Rivista Giuridica del lavoro e della previdenza sociale, 1998, pp. 483 ss.
  48.  I criteri di riparto della giurisdizione per la condotta antisindacale della pubblica amministrazione: novità legislative e orientamenti della giurisprudenza, in Il Foro Italiano, 1996, I, 186.

Curatele

“Osservatorio dei contratti e degli accordi collettivi” a cura di G. D’Auria, G. Nicosia, V. Talamo, in Lav. pubbl. amm., Giuffrè,  (dal 2011)

(con Saracini e Spinelli), Osservatorio sul lavoro pubblico, in Rivista giuridica del lavoro e della previdenza sociale, Ediesse, (dal 2016)

I campi di ricerca indagati riguardano innanzitutto il rapporto di lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche. Nell’ambito di questa vasta area di studio sono stati approfonditi i temi del rapporto di lavoro dirigenziale, della responsabilità dirigenziale e disciplinare, del ciclo di gestione della performance, misurazione e valutazione delle prestazioni, del benessere organizzativo, dei poteri del datore di lavoro pubblico, del recesso, delle relazioni sindacali.

Altro campo di mio interesse è stato quello relativo alle tipologie flessibili di lavoro ed in particolare della somministrazione di lavoro.

Nei medesimi anni mi sono occupata dello sciopero nei servizi pubblici essenziali e del lavoro delle donne con particolare riguardo al delicato bilanciamento lavoro/lavoro di cura.

Mi sono altresì occupata di lavoro dei minori, recesso dal rapporto di lavoro e delle ultime novità legislative in materia di jobs act.

 

Di seguito i principali progetti cui ho preso parte:

Principal investigator (PI) del progetto finanziato dalla SNA (scuola nazionale dell'amministrazione) sul tema del ruolo manageriale del RUP

Principal investigator (PI) del FIR,  anno 2014, "Perbene.IT , performance, benessere organizzativo e impatto sul territorio".

Titolare, relativamente agli aspetti giuslavoristici, del progetto di ricerca:  “Supporto allo sviluppo delle competenze dei funzionari per la revisione organizzativa e funzionale delle città metropolitane al fine della loro implementazione” ; Formez-PA

Componente dell’unità di Coordinamento del  PRIN  “Ermeneutica dei diritti sociali e tecniche giurisprudenziali di bilanciamento: un approccio multilivello”.

Membro dell’unità tematica del progetto di ricerca  “La costruzione dell’identità europea: sicurezza collettiva, libertà individuali e modelli di regolazione sociale’ (MIUR – Programma di internazionalizzazione del sistema universitario (2004/2006), coordinato dal Prof. Bruno Montanari.

Responsabile dell’unità  tematica del progetto di ricerca "Il monitoraggio dei sistemi di valutazione della Dirigenza delle PP.AA. dello Stato, anche ad ordinamento autonomo, e dei principali enti pubblici non economici"  - ricerca finanziata dalla LUISS Guido Carli.

Membro dell’unità tematica del PRIN “L'apporto della Corte di Cassazione Italiana alla trasformazione del diritto del lavoro’ (MIUR – PRIN 2002)

Responsabile della ricerca  "La giurisprudenza e la dirigenza. Gli orientamenti della giurisprudenza alla luce del vecchio testo del decreto legislativo 165/2001. Le prime decisioni e i primi orientamenti dopo la legge n. 145/2002"; ricerca finanziata dall’ARAN (agenzia per la rappresentanza negoziale delle pubbliche amministrazioni).

Membro dell’unità scientifica, assieme al prof. Bruno Caruso,  e autrice del rapporto finale de "La Dirigenza Pubblica delle amministrazioni degli Enti locali e della Regione Siciliana: poteri e responsabilità"; ricerca finanziata dalla Regione Siciliana.

Membro del gruppo di ricerca coordinato dal Prof. Antonio Viscomi, sul tema, "lavoro e minori", (Università di Catanzaro-Ufficio di coordinamento dell'accordo di programma per la promozione di diritti e di opportunità per l'infanzia e l'adolescenza-regione Calabra)

Membro dell’unità tematica del PRIN "La riforma del mercato del lavoro in Italia e il suo impatto nelle Regioni a statuto speciale: il caso siciliano"

 

 

Premi e riconoscimenti scientifici

  • 2003 Premio al concorso, bandito dall’Aran, in onore di Massimo D’Antona, per il miglior lavoro in materia di lavoro pubblico.
  • 2012 Presentazione della propria monografia nell’ambito del seminario a tal fine organizzato presso l’università Roma Tre, “Dirigenze al servizio della nazione: dialogando di etica, benessere e responsabilità”, Roma 12 ottobre 2012.
  • 2013 Recensione, alla propria monografia, del Prof. Carlo Colapietro, pubblicata sul n- 3-4 della rivista LPA, anno 2012, p. 471.
  • 2013 Presentazione della propria monografia nell’ambito del seminario, a tal fine organizzato, il 9 maggio 2013, presso la SNA dal titolo “Il dirigente manager pubblico nello spazio tridimensionale dell’etica, dell’efficacia e dell’efficienza”. La monografia è stata presentata dai professori: B. G. Mattarella, A. Zito, C. Zoli, U. Carabelli, F. Verbaro
  • 2013 Premio “Massimo D’Antona” per la migliore opera prima in Diritto del Lavoro, degli anni 2011-2012, assegnato dall’Aidlass, Associazione italiana di diritto del lavoro e della sicurezza sociale nel cinquantenario dell’Associazione medesima.

Direzione o partecipazione a progetti editoriali

  • 2015 Membro del  Comitato di indirizzo  scientifico e referaggio  della Rivista Giuridica del lavoro e della previdenza sociale
  • 2014 Membro del Comitato di Direzione de Il Lavoro nelle Pubbliche Amministrazioni , Giuffrè Editore, ISSN 1591-7681
  •  Fino al 2013 Segretaria di redazione de Il Lavoro nelle Pubbliche Amministrazioni, Giuffrè Editore
  • Dal 1999 Membro del Comitato di redazione di Diritti Lavori Mercati, Editoriale Scientifica.
  • Dal 2011 Co-curatrice dell’Osservatorio dei contratti e degli accordi collettivi- Il lavoro nelle pubbliche amministrazioni, Giuffrè Editore
  • Dal 1999 Membro del comitato di redazione del Labour Web - http://csdle.lex.unict.it/ – ISSN 1594-817X

Direzione o partecipazione a progetti di ricerca attivi

  • 2015 Vincitrice del FIR progetto di ricerca, anno 2014, dal titolo “PER.BENE.IT”, con il ruolo di Principal investigator (PI)
  • 2013-2014 Formez PA, Vincitrice della Call  relativa al progetto “Supporto allo sviluppo delle competenze dei funzionari per la revisione organizzativa e funzionale delle città metropolitane al fine della loro implementazione”
  • 2016 vincitrice come PI del progetto di ricerca finanziato dalla SNA "Il responsabile unico del procedimento - RUP - aspetti professionali organizzativi"

Incarichi significativi

  • Membro della Commissione ministeriale di esperti (presieduta da Massimo D’Antona), per lo studio dei problemi di attuazione dei decreti correttivi del D.lgs 3 febbraio 1993 n. 29, e successive modificazioni
  • Membro della Commissione Ministeriale di studi per la redazione del Testo Unico Sul pubblico impiego (d.lgs 165/2001, TUPI);
  • Membro del gruppo di supporto scientifico al sistema delle autonomie locali (Anci e Ifel)
  • Presidente del nucleo di valutazione del Comune di Carlentini (dal 2010) e prima membro del Nucleo di valutazione del comune di Caltagirone .
  • Membro della commissione per la Stabilizzazione del personale dell’Ateneo di Catania.
  • Membro del tavolo tecnico di studi attivato presso la Regione Siciliana per l’analisi del trasferimento delle funzioni delle provincie e del relativo personale in attuazione della L.R 7/2013
  • Nomina MIUR come Valutatore “peer” per la VQR (valutazione della qualità della ricerca) 2004-2010
  • Nomina MIUR come Valutatore “peer” per la VQR  2011-2014
  • Nomina come Docente interno  della SNA
  • Nomina come Membro della Commissione di certificazione delle competenze presso il CAPITT
  • Nomina come membro della Gruppo di lavoro dell’Ateneo di Catania avente ad oggetto il progetto di action learning: “verso una riorganizzazione dei servizi amministrativi”.
  • Nomina con decreto del Presidente della Regione Siciliana come membro del Tavolo tecnico di studi per le problematiche connesse all’attuazione della legge regionale 8/2014 relativa alla abolizione delle Province
  • E stata Delegata del Rettore dell’Università di Catania ai rapporti con il personale tecnico amministrativo e alle relazioni sindacali
  • dal 2017 OIV (monocratico) del Comune di Scicli.

Tutoring di dottorandi di ricerca

  • Dal 2006 Membro del Collegio dei Docenti del Dottorato in Diritto del Lavoro Europeo oggi Teoria e Prassi della regolazione sociale nell’UE,  per il quale ha curato la tesi di dottorato di alcuni attuali dottori di ricerca.
  • Membro della Commissione finale degli esami del Dottorato in diritto del lavoro presso l’Università di Bari
  • 2016, Membro del Tribunal  per l’esame finale del Dottorato, presso l’Università di Alicante, Spagna
  • dal 2016 membro del Collegio dei docenti del Dottorato in Giurisprudenza (sede amministrativa Catania)